photoDottssa1_chiaro

Beatrice Balsamo, psicanalista, da 40 anni vive e lavora a Bologna.

Laureata in Filosofia Morale, è specializzata in “Filosofia e Psicanalisi”, esperta delle narrazioni. Studiosa di Freud, Klein, Winnicott, Lacan e Bollas, col quale ha lavorato sul transfert. Ha maturato un’esperienza trentennale nel campo dei Disturbi del Comportamento Alimentare e dell’umore con l’approccio della psicanalisi narrativa.

É docente didatta alla scuola AION di Psicoterapia Analitica di Bologna di “Psicologia delle Narrazioni e del Cinema”. É docente di “Psicanalisi, Cinema e Narrazioni” all’ALMED dell’Università Cattolica di Milano.

Ha pubblicato Eccesso e difetto nella nutrizione e nella comunicazione, Firenze, Giunti, 1990; La parola del narrare e dell’incontro, Torino, Effatà Edizioni, 2001; Riflessi della Psiche. Il cinema di Hitchcock, Torino, Filmcronache/Effatà Edizioni, 2002; Il mistero comunicante, Bologna, EDB, 2003; Anoressia bulimia obesità. La cura della parola, Torino, Effatà Edizioni, 2009; Hitchcock. Il Volto e la Cosa, Milano, Mimesis Edizioni, 2010; La sorella che salva, Milano, Effatà Edizioni, 2012; Amore sussurro di una brezza leggera, Torino, Effatà Edizioni, 2013.

Presiede l’Associazione di promozione sociale “Psicologia Umanistica e delle Narrazioni. Psicoanalisi. Arte. Scienze Umane” (A.P.U.N.) che si interessa del soggetto nell’attuale contesto “ipermoderno” e dei “nuovi” sintomi (anoressia, bulimia, panico, nuove dipendenze, depressioni) attraverso l’uso delle narrazioni nella cura, con un particolare “utilizzo” del film. In questi anni ha incontrato tante famiglie di Bologna nell’ausilio e formazione alla genitorialità, all’amicizia, al valore di essere nonni.

L’Associazione fa parte della Consulta delle Associazioni Familiari del Comune di Bologna ed è agenzia di formazione per il tirocinio “all’uso delle narrazioni e del film” nella cura, per le Facoltà di Lettere e Filosofia al DARvipem – CIMES dell’Università di Bologna e di Psicologia dell’Università di Padova, Parma e Cesena.

Presidente Associazione Mens-a – Promuovere Bologna e Direttore Scientifico dell’evento Mens-a. L’intelligenza ospitale”.

Tel. 051 522510/ 3395991149

Email balsamobeatrice@gmail.com

Cinema Arlecchino
Via Lame, 59
APUN 339 5991149

arlecchino Ristoro

arlecchino Brunch

30-31 Dicembre – 1 gennaio 2017

I poeti della vita e dello stupore

triesteMiramaretriesteCaffe

















Trieste è la città in cui affiorano sensazioni stranianti, che presentificano e preannunciano un pensiero latente, alludono a un sapere inconscio, desiderate. Fu proprio Trieste con i suoi fermenti intellettuali a far si che la psicanalisi fosse introdotta in Italia da Edoardo Weiss, allievo di Freud. A sua volta Weiss fu l’analista di Umberto Saba che, insieme a Italo Svevo e James Joyce, sono stati gli scrittori più precocemente interessati all’inconscio e allo stupore.

Ci intratterremo in diversi caffè storici: Caffè degli specchi, Caffè Tommaseo, Caffè Pirona, Caffè San Marco i cui clienti abituali furono Svevo, Saba, Joyce; leggeremo poesie e frammenti letterari tratti dalle loro opere. Visiteremo pure il Castello di Miramare, residenza di Massimiliano D’Asburgo e il Castello di Duino, soffermandoci su alcune “Elegie Duinesi” di Rilke.

1° giorno (30 dicembre):
Mattina: Raduno partecipanti Atrio stazione Centrale Bologna ore 7,00
Partenza Bologna 7,20* cambio Mestre 9,53* ore 11,46* arrivo Trieste
Trasferimento e sistemazione in hotel storico di prestigio
Hotel VICTORIA (****) via Alfredo Oriani, 2
pranzo veloce
Pomeriggio: Visita Castello Miramare (residenza di Massimiliano D’Asburgo), borgo Teresiano, all’insegna dell’Imperatrice Maria Teresa D’Austria +
(cena) caffè San Marco via Cesare Battisti, 18 (zona Canale Grande)

2° giorno (31 dicembre):
Mattina: Castello di Duino lettura della terza Elegia delle Elegie Duinesi di R. M. Rilke
pranzo veloce
Pomeriggio: luoghi della poesia di Saba (casa di Saba) e studio di Edoardo Weiss (allievo di Freud – analista di Saba) Libreria Antiquaria Saba Caffè Pirona Largo Barriera Vecchia, 12 Lettura di James Joice
Rientro hotel
Sera: Cena e musica, ultimo dell’anno presso Caffè degli specchi Piazza dell’Unità

3° giorno (1 gennaio):
Mattina: Visita Castello di San giusto, Cattedrale di San Giusto
pranzo veloce al Caffè Tommaseo Piazza Tommaseo 4/C
Pomeriggio: Ore 17 partenza per Bologna



Costi 350 euro escluso vitto e viaggio
Per iscriversi: Caparra APUN 130 euro (entro Ottobre)
Cc APUN iban IT34S0310402400000000820944
Minimo 5 persone
Per Info
APUN – Via Riva Reno, 11 – Bologna Cell. 3395991149
balsamomeatrice@gmail.com

LA RELAZIONE OSPITALE

incontri
Da Platone, Aristotele,
M. Zambrano, M. Klein, J. Lacan,
M. Nussbaum.
Letture e condivisione di alcuni pensieri filosofici e umanistici per la Cura di sé.

°

°

      • Sabato 22/10 La relazione viva tra persone. La luce non vista.
      • Sabato 12/11 L’abbraccio, l’amore, la carezza.
      • Sabato 17/12 Epimeleia: cura come pratica e paradigma di azione.
      • Sabato 21/01 Il Padre vivente, la funzione del Terzo. Il patto, il debito.
      • Sabato 25/02 Stati d’animo e desiderio di azione. L’iniziativa, il coraggio.
      • Sabato 18/03 Com-passione: cosa sento e penso dell’Altro.
      • Sabato 22/04 Relazioni tra soggetti, soggetti-specchio, soggetti-oggetto.

      Al termine di ogni incontro si potrà degustare un caffè o un aperitivo.

      Incontri mensili
      Ore 10-12
      Hotel Corona d’Oro
      Via G. Oberdan, 12 – Bologna

      info e costi: balsamobeatrice@gmail.com – 3395991149
      A.P.U.N. – Via Riva Reno, 11 – 40122 Bologna – C.F. 91310990378
      Tel. 051 522510 – Website: www.psicologiadellenarrazioni.it -
      Email: balsamobeatrice@gmail.com